Scade il 3 marzo il bando dell’Università “La sapienza” dedicato a Francesca Molfino

Scadono tra pochi giorni i bandi per borse di studio e di ricerca intitolati a Francesca Molfino, la psicoterapeuta scomparsa nel 2013 che nel 1979 ha contribuito a fondare il Centro Culturale Virginia Woolf (Università delle Donne) ed ha operato nei primi Centri Antiviolenza in sostegno delle donne vittime di maltrattamenti e aggressioni. In sua memoria, anche quest’anno amici e familiari di Francesca Molfino hanno finanziato progetti rivoti a giovani laureati.

Un Bando di concorso riguarda il conferimento per l’anno 2017 di una borsa-premio di laurea di 1.500 euro per tesi di laurea, destinata a un/a laureato/a delle Facoltà di Medicina, Psicologia, Sociologia, Lettere, Filosofia, Statistica, Pedagogia, Scienze Politiche, di Università italiana che abbia presentato la miglior tesi di laurea specialistica/magistrale sull’argomento relativo alla violenza contro le donne. Per informazioni: http://www.fondazionesapienza.uniroma1.it/?q=node/147 

Il secondo Bando riguarda progetti di ricerca sulla violenza sulla donna ed è rivolto a chi ha conseguito presso qualsiasi università italiana il diploma di laurea magistrale, specialistica o di vecchio ordinamento in Psicologia, Sociologia, Medicina, Lettere, Filosofia, Pedagogia, Statistica, Scienze della Comunicazione, Scienze Politiche ed assegna una borsa di studio di 3.000 euro a fronte della presentazione di un programma approvato dalla struttura presso la quale si intende svolgere la ricerca. Per informazioni: http://www.fondazionesapienza.uniroma1.it/?q=node/146 

Ricordiamo che nel 2009, in occasione del trentennale della cooperativa, Labirinto sostenne un premio di Laurea su tematiche sociali presso la facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Urbino, che fu assegnato proprio a una tesi sul tema della violenza sulla donna.