La Coopertiva Sociale Labirinto aderisce e sostiene la campagna di prevenzione e informazione dedicata a tutte le donne vittime di violenza

Posto occupato è una campagna contro la violenza sulle donne nata nel 2013 in un piccolo centro in provincia di Messina, e diffusasi a macchia d’olio per la semplicità ed efficacia del messaggio che consiste nell’occupare simbolicamente un posto con un cartello che espone illustra l'obiettivo della campagna.

Posto Occupato” è un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza. Ciascuna di quelle donne, prima che un marito, un ex, un amante, uno sconosciuto decidesse di porre fine alla sua vita, occupava un posto a teatro, sul tram, a scuola, in metropolitana, nella società. Questo posto vogliamo riservarlo a loro, affinché la quotidianità non lo sommerga.

Quel posto "vuoto", a simboleggiare chi avrebbe potuto occuparlo e non può più, ha colpito emotivamente singoli e istituzioni che hanno aderito in gran numero: "quel" posto, sarà riservato per sempre da chi avrebbe voluto, potuto e dovuto essere presente. Inoltre, quel posto è un segno, un monito silenzioso, una voce per chi non ha più voce, che suggerisce di non sottovalutare mai i sintomi della violenza: assenza presenza, una memoria tangibile.

Nel dicembre scorso “Posto occupato” ha ottenuto il riconoscimento come difensore dei diritti umani per il 2016 da parte di Amnesty International e dallo scorso 14 febbraio un posto è stato riservato per sempre nella sala Nassirya di Palazzo Madama, su iniziativa della senatrice Silvana Amati alla presenza, fra gli altri, del presidente del Senato Pietro Grasso.

In occasione dell’8 marzo di quest’anno, lo sportello antiviolenza “Parla con noi”, in collaborazione con le associazioni Gulliver onlus e Percorso Donna, il Comune di Pesaro, l'Asur Marche Area vasta 1, Radio Incontro Pesaro, il liceo artistico Mengaroni, l'istituto scolastico Benelli, e con la cooperativa Labirinto, promuove “Posto occupato” nel territorio della provincia di Pesaro e Urbino: nei luoghi di lavoro, di passaggio, nelle aule scolastiche, nei reparti e in altri punti di incontro o passaggio, verrà esposta una sedia vuota con la locandina dell'iniziativa.

Scarica la locandina