Warehouse Coworking Factory, in collaborazione con Labirinto Cooperativa Sociale, promuove un importante evento per approfondire il tema dell’innovazione sociale come fattore di sviluppo locale, venerdì 15 dicembre, dalle ore 8:30, al coworking di Marotta

Venerdì 15 dicembre, dalle ore 8:30 alle 13:30Warehouse Coworking Factory ospiterà a Marotta un evento di grande interesse per chi si occupa di innovazione sociale e sviluppo locale: “Fare Innovazione Sociale: Concetti, Metodi e Pratiche”. L'evento, organizzato in collaborazione con Labirinto Cooperativa Sociale, vuole avviare, insieme a tutti i soggetti territoriali interessati - politici, economici, sociali, culturali - un percorso di riflessione, ma soprattutto di azione, su queste tematiche in grado di tenere assieme nuove forme di economia e uno sviluppo locale più sostenibile e inclusivo.

Perché l'innovazione sociale?
“Abbiamo deciso di focalizzare l'attenzione sull'innovazione sociale perché ne intravediamo gli sviluppi concreti per la crescita locale in termini di progetti, politiche, reti e nuove collaborazioni” spiega Ronnie Garattoni, co-fondatore del coworking di Marotta diventato snodo di relazioni e collaborazioni su progetti che rispondono a bisogni sociali emergenti nel nostro contesto regionale, specie quelli inerenti giovani e nuovo mondo del lavoro. L'innovazione sociale "si fa" più che lasciarsi definire – continua Garattoni - e richiede la collaborazione di tutti: chi ha le idee, le competenze, le conoscenze scientifiche, la capacità di finanziamento, la possibilità di promuovere politiche. L'evento del 15 dicembre rappresenta proprio l'occasione per mettere insieme questi soggetti e avviare un percorso collaborativo di promozione dell'innovazione sociale sul territorio.

Partecipanti e Relatori
Parteciperanno all’evento rappresentanti delle Istituzioni locali, Regione e Comuni; delle Università e del mondo della scuola; del Terzo Settore, del DIESMN (Distretto di Economia Sociale Marche Nord); del mondo della cultura; della Finanza alternativa e innovativa, oltre a ospiti di caratura nazionale che guideranno i partecipanti in un percorso che parte dai concetti, attraversa i metodi di promozione dell'innovazione sociale e arriva alle pratiche, che aiuteranno la platea a contestualizzare e leggere in profondità anche la nostra realtà territoriale e aprire nuovi orizzonti di azione.

Cosa si intende per innovazione sociale? Come facciamo a promuovere innovazione sociale? Quali sono le pratiche già esistenti da cui possiamo farci ispirare?
Queste le domande cui l’evento tenterà di dare risposte grazie alla partecipazione, tra altri, del Ricercatore Euricse Flaviano Zandonai. Laureato in Sociologia, Zandonai ha lavorato per oltre un decennio nei consorzi della cooperazione sociale italiana. È segretario di Iris Network, la rete italiana degli istituti di ricerca sull’impresa sociale. I suoi interessi di ricerca riguardano la specificità del fenomeno della cooperazione sociale italiana, gli studi sulla rigenerazione degli asset comunitari e le forme di finanziamento all’impresa sociale.

Interverrà anche Letizia Piangerelli, Strategic advisor della Rete CoopUp, si occupa di dinamiche collaborative e di percorsi di innovazione aperta. Riccardo Loss per raccontare l’esperienza del progetto smartLab di Rovereto; Cesare Baldeschi, della Cooperativa Agricola Sociale DeRerum Natura, esperienza marchigiana di Cagli; Domenico Pedroni, che da Brescia racconterà l’esperienza della Fondazione Castello di Padernello, accanto a molto altri.
Una mattinata densa di contenuti che inizierà alle 8.30 e si concluderà alle 13:30.