Dipendenze patologiche

Il report 2017 dei Progetti Rio e Archeo, il 15 dicembre a Gradara

Il 15 dicembre si presenta a Gradara, in via Gaggera 34, nella sede della Comunità Terapeutica gestita dalla cooperativa sociale IRS L’Aurora, il report conclusivo dei progetti Rio e Archeo, finanziati dalla Regione Marche per coinvolgere gli ospiti delle comunità di recupero in attività a favore dell’ambiente e di salvaguardia dei beni archeologici.

Un’iniziativa di successo che è stata replicata anche quest’anno con un coinvolgimento sempre maggiore di utenti che percepiscono un’indennità per partecipare a queste attività che rendono un grande servizio alla comunità regionale.

Labirinto ha coinvolto nei 2 progetti 12 ospiti di Casa Frassati, svolgendo i seguenti interventi:
1. Progetto Rio. Il progetto si è svolto interamente nel Parco del San Bartolo e si è diviso in due fasi, nettamente demarcate dal tragico incendio che durante l’estate ha devastato questa perla del patrimonio naturale e paesaggistico locale.
- Fase pre-incendio: pulizia di sentieri, centri visita e aree attrezzate
- Fase post-incendio: raccolta dei rifiuti nascosti nel sottobosco e venuti alla luce con il rogo; si tratta di 8 quintali di rifiuti, per lo più lattine e bottiglie.

2. Progetto Archeo. Il lavoro si è articolato in tre importanti siti del territorio di Pesaro:
- Cimitero ebraico: il metodico lavoro di pulizia svolto dai partecipanti al progetto ha consentito l’apertura estiva, per una volta alla settimana, del suggestivo e particolarissimo luogo. Per il prossimo anno si ipotizza l’intervento non solo nella manutenzione dell’area, ma anche nel recupero di alcune tombe di particolare valore artistico-monumentale.
- Fonte di Sajano. Dopo il radicale intervento operato lo scorso anno, nel 2017 è stata operata la pulizia e ordinaria manutenzione di questo antichissimo manufatto del Colle Ardizio.
- Orti Giuli. Da quest’anno l’attività si è estesa anche a questo incantevole angolo di Pesaro. La squadra di Casa Frassati si è occupata di due dei numerosi giardini che si trovano nel complesso: il “giardino segreto” ed il “giardino meteorologico” su cui si affaccia l’Osservatorio Valerio.

La filosofia di questi due progetti, “prendersi cura” come parte della cura, ha dimostrato anche quest’anno la sua efficacia e la sua validità.
La presentazione del report 2017 del progetto è un’occasione per conoscerne i risultati complessivi, confrontando l’esperienza di Labirinto con quelle altrettanto valide e stimolanti portate avanti dalle cooperative sociali IRS L’Aurora e L’Imprevisto, partner del progetto con la nostra cooperativa.

Scarica la locandina