A Pesaro, Fano e Acqualagna, iniziative di mobilitazione e sensibilizzazione sul tema dell'assistenza personale per le persone disabili

Da venerdì e per tutto il weekend, l’Italia sarà attraversata da un’ondata di manifestazioni che ha preso il nome di “Liberi di fare”. In strada scenderanno le persone con disabilità per chiedere una svolta sulla questione dell’assistenza personale.

L’obiettivo è quello di garantire ai disabili una vita indipendente, che per una persona non autosufficiente significa compiere scelte attraverso l’autogestione dei fondi, in un contesto che vede comunque una grande incertezza sulla disponibilità di finanziamenti, che variano da regione a regione e spesso vengono tagliati o si esauriscono, lasciando le persone che hanno necessità di assistenza personale prive del supporto indispensabile per svolgere le operazioni più elementari. In tutta Italia le persone non autosufficienti reclamano una politica che non le costringa a ricoverarsi nelle RSA.

La provincia di Pesaro e Urbino si mostra particolarmente sensibile a questo tema con un fitto calendario di manifestazioni:

- ad Acqualagna la tradizionale Fiera del Tartufo vedrà la presenza di Liberi di Fare, venerdì, sabato e domenica, dalle ore 15,00 alle 16,00 in Corso Roma
- a Fano la manifestazione si articola in tre luoghi diversi: venerdì 3 novembre alle ore 15,00 alla Stazione ferroviaria, sabato 4 novembre alle ore 15,00 a Porta Maggiore – zona Pincio, domenica 5 novembre alle ore 15,00 in Piazza XX Settembre
- a Pesaro sabato 4 novembre un corteo si snoderà tra le ore 15,00 e le 16,00 con partenza da Piazzale Matteotti e arrivo a Piazza del Popolo.

Liberi di fare Acqualagna

Liberi di fare Fano

Liberi di fare Pesaro