Mostra d’arte, cena e performance all’ombra del Castello della Porta, nel mese di aprile

È stata inaugurata il 24 marzo, con l’intervento di autorità locali, esperti d’arte e dei coordinatori di Labirinto la mostra d’arte “Essere, indicativo presente” giunta alla terza tappa dopo le esposizioni di Paravento e Apecchio; l’allestimento all’interno degli spazi del Castello della Porta è stato particolarmente apprezzato dal pubblico di abitanti di Frontone e di visitatori del pittoresco borgo affacciato sul monte Catria. Con la mostra ha preso il via una serie di eventi che vedranno la cittadinanza frontonese incontrare le persone del Centro socio educativo con le loro proposte e i loro percorsi.

Domenica 8 aprile dalle ore 18:00 presso i locali Auser si svolgerà la terza cena solidale, dopo quelle di Acqualagna e Cagli, accompagnata da musica e danze e dalla presentazione delle attività e dei progetti de “L’albero delle storie”.

Nel pomeriggio di domenica 22 aprile, il Castello della Porta sarà invece sede della prima performance collettiva del progetto di ricerca Rifugi, attualmente in svolgimento presso L'albero delle storie; l’azione collettiva coinvolge il pubblico, affrontando il tema del “rifugio” considerato come lo spazio entro il quale ci concediamo la possibilità di essere come siamo, concependo il corpo come canale per mettere in moto istanze comunicative collettive.

Le celebrazioni del ventennale de L’Albero delle storie si stanno trasformando in un’occasione di socialità, di arricchimento culturale e di riscoperta di identità per tutta la zona appenninica dei monti Catria e Nerone dal cui territorio provengono gli utenti del Centro educativo per persone con disabilità.

8 aprile - Scarica la locandina

Essere indicativo presente