Mini rassegna di film a Pesaro, sui temi dello sport, diritti e integrazione

Sabato 18 novembre alle ore 17,00, presso il Cinema Solaris di Pesaro, avrà luogo "Un calcio ai pregiudizi: migrazioni e integrazione attraverso il cinema sociale" una serata dedicata a sport, diritti ed integrazione con la proiezione dei documentari “Herat Football Club” (di Stefano Liberti e Mario Poeta) e “Loro di Napoli” (di Pierfrancesco Li Donni).
La serata sarà un’occasione per approfondire e dibattere sul valore sociale dello sport e sul suo ruolo come importante veicolo d’integrazione ed emancipazione, sui valori di squadra fatti di solidarietà, impegno sociale e condivisione. Sport che aggrega e trasmette valori importanti, particolarmente sentiti in questo anno che vede Pesaro capitale europea dello sport.

L’iniziativa è promossa da Cospe – Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi Emergenti e dalla Cooperativa sociale Labirinto nell’ambito del servizio Sprar – Sistema di Protezione per Rifugiati e Richiedenti Asilo della Provincia di Pesaro Urbino, con la collaborazione di Cinema Solaris, Coni e Mondo Solidale.

All’incontro interverranno l’assessore allo Sport del Comune di Pesaro, rappresentati di Cospe e Labirinto e il delegato provinciale del Coni Marche.
L’evento rientra nell’ambito del progetto “Nelle terre di tutti. l’inclusione urbana attraverso il cinema sociale” cofinanziato dalla Siae tramite Bando “Sillumina – copia privata per i giovani, per la cultura”.

Al termine sarà offerto un aperitivo con i prodotti del commercio equo, allestito da Mondo Solidale, Bottega di Pesaro.
L’evento è gratuito e tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Sinossi dei cortometraggi

Il primo documentario “Herat Football Club” parla di un gruppo di ragazze che ha trovato nel calcio un modo per stare insieme ed emanciparsi dal ruolo tradizionale delle donne nella società afgana. I taliban hanno provato a farle smettere, ma si sono scontrati con la determinazione delle giocatrici e dell’allenatore. La squadra di Herat è oggi una realtà di professioniste, che aspira a partecipare a competizioni femminili internazionali.
Il secondo, “Loro di Napoli”, vincitore del premio CinemaItaliano.info al Festival Internazionale dei Popoli 2015, racconta la storia dell’Afro-Napoli United, una squadra di migranti partenopei provenienti dall’Africa e dal Sud America, composta da italiani di seconda generazione e napoletani che per potersi iscrivere ai campionati FIGC si scontra con il muro di gomma della burocrazia sportiva e delle leggi italiane.

Scarica la locandina