Giovedì 30 novembre lo spettacolo teatrale liberamente ispirato a scritture dei partecipanti al laboratorio in periodo pandemico.

Il Teatro Battelli di Macerata Feltria (PU), in via Camilla Belli 7, giovedì 30 novembre alle 21.00 accoglierà la prima di Femminilità, lo spettacolo teatrale con  le persone che frequentano il centro socio educativo riabilitativo Margherita, curato dal teatro Aenigma per la regia di Vito Minoia e Romina Mascioli.

Da 27 anni al cser Margherita di Casinina di Auditore Sassocorvaro accoglie il laboratorio settimanale di teatro seguito dall’associazione Teatro Aenigma e dall’ormai consolidata compagnia Volo libero. Queste due realtà hanno realizzato numerosi spettacoli in cui corpo, voce e scrittura diventano strumenti per educare, esprimersi e comunicare.

Dopo il periodo pandemico in cui le attività settimanali del laboratorio si sono diversificate e la scrittura è stato uno strumento per mantenere vivi i processi di creatività e le competenze acquisite. La compagnia del Margherita torna a raccontare i temi che stanno più a cuore alle persone che frequentano il centro: l’idea di coppia e famiglia, il valore dell’amore nell’educazione, l’affettività.

Lo spettacolo teatrale vede la partecipazione di: Simone Balducci, Stefania Battazza, Gaia Fabbri, Federico Fonti, Luigi Lazzarini, Alessandro Pagnetti, Sara Pazzaglia, Federico Pierucci, Luigi Ponzo, Manuela Skozay, Melania Valentini.
Le narrazioni sono di Sara Pazzaglia, in scena la collaborazione delle educatrici Lisa Casadei e Giulia Battazzi.
Tra i collaboratori: Alejandro Bicci, Francesca Baldari, Letizia Cesari, Claudia Mercatelli, Rossi Lucia Angelica, Rossi Simone, Paolo Busetto, Serena Canini, Carlo Alberto Gostoli, Paola Sabbatini, Emiliano Scalbi, Silvia Silvi Marchini.

Lo spettacolo è e aperto a tutti, l’ingresso è libero.