Martedì 4 giugno la violoncellista canadese Julia Kent, introdotta da Andrea Pifferi, si esibisce per Fuori! Festival, iniziativa curata dall’associazione Pop-Gruppo per Oceano Adriatico, il progetto di Labirinto cooperativa sociale nell’ambito del programma Pesaro2024.


Dopo le esibizioni di Scout Gillett al teatro di Gradara, Kristin Hersh da Urbico, Canta Fino a Dieci nei giradini della Biblioteca San Giovanni, gli appuntamenti musicali di Fuori! Festival continuano con il concerto gratuito della compositrice canadese Julia Kent, martedì 4 giugno dalle 18.30 al Parco Miralfiore. La location scelta per armonizzare i suoni con l’ambiente naturalistico e l’avifauna che lo abita, rispecchia lo spirito della rassegna nell’ambito di Oceano Adriatico: sperimentare nuove modalità di organizzare e vivere eventi musicali uscendo dalle logiche abituali.

Newyorkese di adozione, Julia Kent compone con violoncello, loops, suoni ambientali e tessiture elettroniche.
Dopo esperienze importanti e formative in band come Rasputina e Antony and the Johnsons, negli ultimi anni ha intensificato l’attività solista, suonando centinaia di concerti in giro per il mondo, tra cui: Primavera Sound, Donau Festival, Unsound Festival, Mutek.

Dal 2007 a oggi ha realizzato cinque album e un ep. Temporal, ultimo album in studio del 2019, è una meditazione in musica sulla natura fragile e transitoria dell’esistenza. Temporal manifesta la relazione della musicista col mondo fisico tramite suoni organici e più umani.
Le manipolazioni elettroniche sono più sottili: Julia ha campionato voci da varie produzioni teatrali e le ha processate in trame sonore irriconoscibili, come fantasmi dalla matrice materiale. Come dimostra quest’album, Kent ama confrontarsi con altre suggestioni e discipline artistiche: la sua musica accompagna spesso performance teatrali e di danza, come Royal Dramatic Theatre Stockholm, Ballet Nationaltheater Manheim, Balletto Civile, Balletto Teatro di Torino, e compare nelle colonne sonore di diversi film, come in “This must be the place” di Paolo Sorrentino.

In apertura della violoncellista si esibirà Andrea Pifferi, uno tra i vincitori del Fuori!Contest, iniziativa musicale che ha selezionato quattro tra band e artisti esordienti che suoneranno prima delle artiste affermate al livello nazionale e internazionale del Fuori! Festival.
Nei suoi live in diverse città, come busker o in realtà come Dumbo di Bologna, Artlab di Parma e Bibino di Milano, Pifferi mescola brani cantati e improvvisazioni sulla chitarra, dal sapore arabeggiante o progressive, con il solo aiuto di pochi pedali. Tra le influenze principali Battisti, John Martyn, Marvin Gaye e Iosonouncane, che ne hanno formato una particolare attenzione a convergere testo e armonia, in una dimensione di one-man-band.

L’accesso al concerto di martedì 4 giugno è libero e gratuito.