Scambio intergenerazionale, disabilità e migranti i temi trattati dalle scuole premiate

Scambio intergenerazionale, disabilità e migranti i temi trattati dalle scuole premiate

 

Si è svolta a Pesaro nella mattinata del 6 giugno la premiazione dell’edizione 2016/2017 del campionato di giornalismo “Cronisti in classe”, promosso dall’edizione pesarese de “Il resto del Carlino” e che vede Labirinto nel ruolo di sponsor insieme ad altre importanti aziende del territorio quali la Ifi, Marche Multiservizi e la Xanitalia. Il premio gode anche del sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro che ha ospitato la cerimonia finale nell’Auditorium di Palazzo Montani Antaldi.

Il concorso è riservato agli alunni delle scuole medie e quest’anno ha visto la partecipazione degli istituti:
– Leopardi, Gaudiano, La nuova Scuola, Olivieri, Tonelli di Pesaro
– Mattei di Acqualagna
– Padalino di Fano
– Sanzio di Mercatino Conca
– Marco Polo di Lucrezia di Cartoceto
– Giovanni Paolo II di Montecchio di Vallefoglia
– Volponi di Urbino
– Fermi di Mondolfo

Labirinto sostiene da alcuni anni un “Premio speciale” all’interno del concorso, riservato a quelle classi che approfondiscono le tematiche che sono oggetto del lavoro dei soci della cooperativa. La redazione di articoli a tema è un’occasione importante di incontro tra i servizi di Labirinto e i giovanissimi studenti, con visite alle strutture della cooperativa e/o lezioni in aula tenute da operatori o utenti di Labirinto.

Quest’anno Labirinto ha premito 4 scuole:
– la Tonelli di Pesaro e la Marco Polo di Lucrezia per gli articoli sul tema dei migranti, nati da incontri con gli ospiti delle strutture di accoglienza di Labirinto (terzo premio)
– l’Olivieri di Pesaro per l’articolo sullo scambio intergenerazionale realizzato con “Casa Roverella”, che ha visto un anziano ebanista insegnare ai ragazzi il suo lavoro (secondo premio)
– la “Sanzio” di Mercatino Conca per le loro considerazioni sul tema della disabilità, scaturite dall’incontro con gli ospiti del centro “Margherita” di Casinina di Auditore (primo premio).
I premi consistono in buoni libro per le biblioteche scolastiche.

Alla cerimonia sono intervenute Manuela Subissati, che coordina questo progetto per Labirinto e la presidente Simona Giommi, che si è complimentata per la qualità degli elaborati ed ha sottolineato come l’incontro degli studenti con la realtà della cooperativa sia stata un’importante occasione per conoscere da vicino un argomento importante come il lavoro.
La cerimonia di premiazione ha coronato un percorso di grande valore e interesse che Labirinto non mancherà di sostenere anche nei prossimi anni.