Home Care Premium eroga a 30.000 beneficiari contributi economici mensili in favore di soggetti non autosufficienti, per il rimborso di spese sostenute per l’assunzione di un/a assistente familiare

Home Care Premium eroga a 30.000 beneficiari contributi economici mensili in favore di soggetti non autosufficienti, per il rimborso di spese sostenute per l’assunzione di un/a assistente familiare

In questo periodo di crisi, le famiglie si trovano spesso ad affrontare situazioni di difficoltà economica. Soprattutto per coloro che hanno una persona non autosufficiente in casa che deve essere assistita, far quadrare i bilanci ogni mese diventa sempre più complicato.

Il programma “Home Care Premium” prevede l’erogazione a 30.000 beneficiari di contributi economici mensili in favore di soggetti non autosufficienti, per il rimborso di spese sostenute per l’assunzione di un/a assistente familiare (prestazione prevalente).

Oltre alle prestazioni prevalenti, l’Inps vuole assicurare servizi di assistenza alla persona, le cosiddette prestazioni integrative: servizi professionali domiciliari svolti da operatori socio sanitari ed educatori professionali; altri servizi professionali domiciliari; servizi e strutture a carattere extra domiciliare; interventi di sollievo domiciliare, diurna extra domiciliare e residenziale; servizi di accompagnamento, trasporto o trasferimento assistito per particolari necessità; servizio di consegna a domicilio; servizio di fornitura di supporti non finanziati da altre leggi nazionali o regionali vigenti; percorsi di integrazione scolastica; servizi di intervento per la valorizzazione delle disabilità e per l’inserimento occupazionale; servizi per minori affetti da autismo; servizio di attività sportive rivolte a persone disabili; servizi differenziati in base alle esigenze del territorio di riferimento.

Il beneficio è rivolto ai dipendenti e pensionati che hanno prestato servizio all’interno della Pubblica amministrazione, senza distinzione di sesso e di ambito territoriale, a coniugi conviventi di dipendenti e pensionati pubblici ex inpdap, parenti e affini di primo grado, anche non conviventi di dipendenti e pensionati pubblici ex inpda, soggetti ad essi legati da unione civile e i conviventi ex legge n. 76 del 2016.

Può richiedere il contributo: il titolare del diritto; il beneficiario maggiorenne; il tutore o l’amministratore di sostegno del beneficiario; il coniuge del beneficiario, colui/colei legato/a al beneficiario da un unione civile o da un rapporto di convivenza; i figli, e in loro mancanza, i discendenti prossimi del beneficiario; i genitori e, in loro mancanza, gli ascendenti prossimi del beneficiario; il suocero, la suocera; i fratelli e le sorelle germani (che hanno entrambi i genitori in comune) e unilaterali (che hanno un solo genitore in comune), con precedenza dei primi sui secondi, del beneficiario.

Home Care Premium prevede una forma di intervento mista, con il coinvolgimento di Ambiti Territoriali Sociali e/o Enti pubblici, che vogliano prendere in carico i soggetti non autosufficienti residenti nei propri territori, ed è volto a individuare 30.000 soggetti fruitori delle prestazioni e dei servizi previsti dal Progetto Home Care Premium 2017. Il Progetto ha durata di diciotto mesi, a decorrere dal 1 luglio 2017 fino al 31 dicembre 2018.

La procedura per l’acquisizione della domanda è attiva sul sito dell’Inps www.inps.it fino alle ore 12.00 del 30 marzo 2017.
Dopo la pubblicazione della graduatoria, a decorrere dal 27 aprile 2017 ore 12.00, sarà possibile presentare nuove domande, sia per coloro che non hanno già presentato domanda entro il 30 marzo 2017 sia, solo in caso di aggravamento, per gli idonei che hanno già presentato domanda entro i predetti termini. Le nuove domande accolte comporteranno l’aggiornamento della graduatoria degli idonei e saranno ammesse in graduatoria il trentesimo giorno a decorrere dalla data di presentazione. La graduatoria verrà aggiornata il primo giorno lavorativo di ogni mese e sarà pubblicata sul sito dell’Istituto. Le nuove domande saranno valutate secondo i criteri e con le modalità descritte nel Bando.

Per informazioni

www.inps.it nella sezione “Modulistica”

Scarica il bando