Corso di formazione per il progetto EMMA


Scadenza iscrizione:
3 Febbraio 2022

Prenderà avvio martedì 8 febbraio 2022 il corso di formazione gratuito nell’ambito del progetto EMMA, con l’obiettivo di migliorare la qualità dei servizi pubblici, rinforzando le competenze degli operatori nei servizi scolastici, sanitari, educativi e sociali. Il corso, di un totale di 20 ore, si divide in tre moduli.

Il primo modulo Identità etnica, un concetto ambiguo. Stereotipi e pregiudizi, tenuto da Silvia Pitzalis, vuole fornire una panoramica sui concetti di cultura ed etnicità e analizzare criticamente la creazione di stereotipi e pregiudizi.

Gli operatori pubblici che parteciperanno al modulo acquisiranno alcuni strumenti per rafforzare le capacità di intervento nel lavoro con i cittadini che provengono da paesi terzi, evitando semplificazioni nella lettura dei bisogni. Durante il percorso formativo saranno analizzati e trattati casi specifici per facilitare il lavoro degli operatori e rendere concreti gli argomenti analizzati.
Il modulo di 5 ore prevede un minimo di due incontri nei quali verranno affrontati e discussi i concetti di cultura, razze, identità e migrazioni.

Il secondo modulo, tenuto da Barbara Mattioli, Il modello Etno – sistemico – narrativo nelle relazioni di aiuto, è dedicato alla presa in carico dei pazienti provenienti da paesi terzi attraverso gli elementi metodologici portati dall’etnopsichiatria e dai suoi sviluppi in Italia con il pensiero Etno – sistemico – narrativo.

Partendo dalla storia dell’etnopsichiatria in chiave critica e approfondendone i presupposti metodologici, i partecipanti al corso acquisiranno nuovi strumenti operativi per analizzare e affrontare gli aspetti culturali e sociali connessi alla salute mentale. Durante il percorso saranno analizzati e trattati casi concreti specifici per facilitare il lavoro degli operatori.
Il modulo di 5 ore prevede un minimo di due incontri nei quali verranno affrontati e discussi i temi dell’origine e sviluppo dell’etnopsichiatria e del pensiero etnosistemico-narrativo, dei genitori in esilio, della relazione d’aiuto.

Il terzo modulo di 10 ore, tenuto da Silvia Pitzalis e Barbara Mattioli, è dedicato interamente a casi specifici portati dai partecipanti. Insieme alle docenti, le persone che prenderanno parte al percorso formativo, integreranno le conoscenze acquisite esaminando le dinamiche che si vivono in classe e i significati simbolici che le sottendono. Insieme saranno analizzati vissuti, dinamiche relazionali e di gruppo, e si individueranno prassi operative per possibili risoluzioni.

Il corso si terrà martedì 8, 15, 22 febbraio, martedì 1, 15, 22, 29 marzo e martedì 1 aprile2022 dalle 17.00 alle 19.30.
Le lezioni si svolgeranno in remoto sulla piattaforma zoom. Gli iscritti riceveranno il link per accedere all’aula virtuale.

L’iscrizione ai corsi è obbligatoria.
Per iscriversi è necessario compilare il form con tutti i dati, cliccando il tasto “Iscriviti”, seguendo le indicazioni.

Come compilare il form di iscrizione

  • Nella sezione Indirizzo di fatturazione differente, lascia il campo vuoto.
  • Nella sezione Intestazione fattura, scegli come destinatario “corso gratuito”.
  • Nella sezione Scegli destinatario, selezionare “corso gratuito”.

Le iscrizioni si chiuderanno giovedì 3 febbraio 2022.

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

Centro di Formazione Orientamento
Direttrice del corso: Giardini Roberta
Mobile: 072126691 (da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 13.00)
E-mail: f.landi@labirinto.coop – r.giardini@labirinto.coop